FUSILLI DI RISO CON CREMA DI FINOCCHI, PATATE E FILETTI DI SGOMBRO

 

Da sempre sento la necessità di sgranocchiare qualcosa, se mi fermo davanti ad un  film sento questo irrefrenabile impulso.
Credo sia una caratteristica genetica dei 23 cromosomi di mio padre che è dipendente dai semi di zucca tutte le sere dell’anno, e a sua volta dai geni di suo padre, mio nonno, che non guardava una partita senza un pugnetto di ceci in padella (lui li metteva a bagno, poi li passeva in padella aromatizzandoli al vino).
Ora se fossi alta,magra e non avessi la tendenza ad ingrassare anche mangiando una mela, mi ciberei solo di patatine,salatini, frutta secca e simili.
Se qualcuno si riconosce nella descrizione di cui sopra e si ciba solo di alimenti di cui un pochino più sotto, sappia che io provo un’insana invidia, che potrebbe a tratti trasformarsi in istinto omicida.
Detto questo mi tocca sopperire con cetrioli, ravanelli, carote e quando la stagione lo permette finocchi.
I finocchi mi piacciono tantissimo ma solo la parte più interna e come saprete odio buttare il cibo, percui barbetta e foglie più esterne le recupero per delle ricette.
Il recupero, ed il fatto che sono stata rapita dallo scaffale degli alimenti per gli intolleranti, tornado a casa con pasta di riso,mais, lasagne senza glutine, piadine di farro, mi hanno portata a questa ricetta.
FUSILLI DI RISO CON CREMA DI FINOCCHI, PATATE E FILETTI DI SGOMBRO
Ingredienti:
200 g di fusilli di riso,
foglie esterne e barbetta di 4 finocchi
1 patata
3 scalogni
1 scatoletta di filetti di sgombro 
sale di Cervia
Pepe
scorza di arancia
olio extravergine d’oliva
Pulite le foglie dei finocchi e tenete da parte la barbetta.
Pulite la patata e fatela a ticchetti insieme ai finocchi.
In una casseruola mettete a soffriggere con un filo do’olio  uno scalogno, aggiungete i finocchi e le patate, fate cuocere leggermente, salate e coprite con acqua bollente.
Fate cuocere, poi frullate tutto e passate la crema in un colino o al passa verdure per eliminare tutti i filamenti.
Intanto fate bollire l’acqua e tuffate la pasta.
Mentre cuoce affettate gli altri 2 scalogni, metteteli in padella con un filo d’olio, rosolateli e aggiungete lo sgombro e la barbetta tritata tenendone da parte un pochino.
Spegnete subito se la pasta non è pronta altrimenti saltatela in padella un minuto.
Mettere la crema nei piatti, poi la pasta condita ed infine un filo d’olio, una macinatina di pepe e la scorzetta di arancia. 

Instagram
Send this to a friend