CALAMARATA PORRO,UVETTA E ACCIUGHE CROCCANTI

Prima
di avere il blog non sapevo nulla sulle foto di cibo,quasi non le
consideravo.
Col tempo invece ho capito che nei blog forse contano più
le foto delle ricette.

Ho
iniziato quindi ad incuriosirmi e notare le differenze fra le varie
tipologie, poi ho conosciuto una persona appassionata di fotografia
(Silvia di Senza Ricetta), che riesce con uno scatto a trasmettere
tutto, a guardare le foto dei suoi piatti sembra proprio di saltarci
dentro. Si ha la sensazione di essere su un trampolino e di tuffarsi
in una piscina di panna montata.
Ho
iniziato a chiedere di luci,di posizione ed altro e con la mia
piccola compatta ho fatto tutto quello che, da profana non
particolarmente portata, poteva fare.
Per
prima cosa ho eliminato il flash ed iniziato a fare foto solo di
giorno, anche se in inverno questo è abbastanza penalizzante.
Poi
chiedendo tanti consigli alla mia food blogger  preferita(Nus di L’Ennesimo Blog diCucina), ho potuto rubare qualche trucco di quà e di là, e  qualche piccolo miglioramento l’ho visto.
Poi
un giorno, su una terrazza in collina, ho preso in mano la reflex di
Silvia ed ho fotografato un fiore, ed ho capito che non avrei mai
potuto correre la formula 1 con una utilitaria.
Da
oggi ho la macchina giusta, devo solo capire come funziona, anche se
ci vorrà del tempo.

Per
festeggiare la novità ho preparato uno dei cavalli di battaglia
della mia amica, con qualche modifica, causa dispensa.
Spero
di essere stata all’altezza della ricetta originale….per le
foto devo ancora lavorarci molto.
CALAMARATA
PORRO,UVETTA E ACCIUGHE CROCCANTI
200
g pasta formato calamarata
1
porro
10
acciughe sotto sale
2
cucchiai di uvetta
olio
evo
farina
00
peperoncino
e finocchietto fresco a piacere
Dissalate
le acciughe,asciugatele ed infarinatele e friggetele in olio evo.
Scolate
e tenete da parte.
Mettete
a bollire l’acqua,salatela e buttate la pasta.
Affettate
il porro grossolanamente e ponetelo in una padella con un filo d’olio
finchè appassisce un pochino, aggiungete l’uvetta.
Scolate
la pasta e ripassatela in padella aggiungendo un goccino di acqua di
cottura regolando di sale.
Spegnete
ed aggiungete qualche acciuga croccante sbriciolata ed un filio di
olio a crudo.
Servite
con altre acciughe intere.
A
piacere potete aggiungere peperoncino piccante e/o finocchietto
fresco.

Instagram
Send this to a friend