POLPETTE DI CAVOLO PROFUMATE AL CURRY CON SALSA DI PORRO

Le mie prime 2 ore
libere (ieri pomeriggio) le ho passate all’Ikea, come dico io avevo
bisogno di una seduta di terapia.
Io all’Ikea mi
rilasso, poi se trovo qualcosa da comprare (forse solo una volta sono
uscita senza nulla) sono ancora più contenta…ed avendola a circa
3 km non posso neppure usare il deterrente della lontananza.
Ieri ho fatto man
bassa, sono uscita con 3 borsoni:3 pentole ed un colapasta in
acciao, una decina di piatti tutti diversi, ciotoline,una
salsiera,tovagliette,bicchieri,barattoli ecc.
Oggi il mio
pomeriggio libero l’ho passato a lavare tutte queste stoviglie e
pensare come utilizzare il bellissimo piatto blu scovato all’angolo
delle occasioni.
Per completare la
seduta di terapia ci voleva proprio un cibo consolatorio, e cosa
meglio delle polpette…già a nominarle mettono allegria!!!

POLPETTE DI
CAVOLO PROFUMATE AL CURRY CON SALSA DI PORRO

Ingredienti:
1/2 cavolo cappuccio
(era molto grande, o uno piccolo intero)
150 g di pancetta a
dadini
2 uova
200 g di primosale
2 cucchiaini di
curry
200 g di panko
80 g di
pane grattugiato
1/2 porro
1 confezione di
panna da cucina light
maizena o farina 00
olio evo
olio di mais
burro 15 g

Tagliate il cavolo
con la mandolina, lavatelo e scolatelo bene.
In una casseruola
mettete un filo d’olio evo, aggiungete la pancetta e fatela dorare
per bene. A questo punto aggiungete il curry e fatelo tostare.
Versate il cavolo cappuccio, salate, coprite con un coperchio e
cuocete per 15 minuti circa. Deve risultare asciutto alla fine,
prima di spegnere aggiungete 1 cucchiaio di maizena e fate addensare.
Lasciate raffreddare per bene. Potete anche preparare il giorno
prima.
Prendete il composto
e procedete aggiungendo le uova, il pangrattato,il primo sale grattugiato (io uso la grattugia con i fori larghi) e qualche cucchiaio
di panko (il resto serve per l’impanatura). 

(Le dosi sono indicative,
dipendono molto dall’umidità, la consistenza deve essere tale da
riuscire a formare delle palline ma non troppo dura)

Formate delle
palline e passatele nel panko. 
Friggetele nell’olio che avrete
portato a temperatura
.Scolate su carta
assorbente.

Per la salsa
affettate grossolanamente la parte più verde di un porro che
solitamente non si usa e cuocetela con il burro,quando è appassito
aggiungete dell’acqua e fate cuocere bene. Aggiungete la panna e
frullate tutto.
Servite le polpette
calde con la salsa.

Instagram
Send this to a friend