TEMPUR”E” MEDITERRANEE

Signori
e signore….ho scoperto il panko.
Già usato nelle crocchette di melanzane, non avevo avuto modo di
approfondire l’argomento.
Oggi,dopo
giorni di caldo terrificante,un breve temporale mi ha rischiarato la
mente.
Avete
già visto l’ultima edizione di Masterchef USA? Non vi dico chi ha
vinto, solo che dopo una mistery box mi è venuta la fissazione di
fare le animelle fritte col panko.
Non
avevo idea di cosa fossero,ma le volevo.
Dopo
un mese di ricerca mi sono arresa al fatto che a Bologna odiano le
animelle,il panko invece l’ho trovato subito dal mio fornitore di
fiducia Asian Mach.
Panko ( パン粉? ) è
una varietà di fiocchi briciola di pane utilizzato nella cucina
giapponese come rivestimento croccante per fritti alimenti. Per
fare il panko si utilizza pane senza crosta.
La
consistenza è più ariosa rispetto alla maggior parte dei tipi di
impanatura che si trovato nella cucina occidentale
il
panko non si frigge come accade al pangrattato classico ma
si “gonfia” e ingloba aria la quale fa scivolare via i
grassi in frittura ed evitare che la verdura, la carne e il pesce si
impregnino di olio.
Fuori il
Giappone , il suo uso sta diventando sempre più popolare sia in
piatti asiatici e non asiatici: E ‘spesso usato su pesce e frutti di
mare ed è spesso disponibile nei mercati asiatici , negozi
specializzati, e, sempre più, in molte grandi supermercati .
Il
Panko è prodotto in tutto il mondo, in particolare nei paesi
asiatici, tra cui Giappone, Corea ,Thailandia , Cina e Vietnam .
.

Premesso che odio friggere….col panko friggerei tutto.
Come
primi esperimenti ho provato due tempure semplicissime,con due
pastelle.
Se
volete potete utilizzare il Panko anche con la classica impanatura
occidentale che prevede le uova

TEMPURA
DI FIORI DI ZUCCA AL CAPRINO
Pulite
i fiori di zucca,puliteli. Intanto preparate il ripieno con del
caprino,delle foglioline di basilico fresco tritate e qualche acciuga
tritata.
Riempite
i fiori,
Preparate
una pastella con farina ed acqua naturale,la pastella deve essere
fluida in modo tale da rimanere attaccata al fiore ma deve scivolare.
Passate
quindi i fiori ripieni nella pastella e subito nel panko.
Friggete
in olio profondo che avete precedentemente portato a 180°C.
Salate
solo all’ultimo o servite con della salsa di soia


TEMPURA
DI ZUCCHINE
Tagliate
le zucchine a spicchi nel senso della lunghezza.
Preparate
la pastella con albume d’uovo,farina e acqua,la pastella deve essere
fluida in modo tale da rimanere attaccata al fiore ma deve scivolare.
Passate
le zucchine nella pastella e nel panko, se volete potete fare anche
la doppia impanatura.
Friggete
in olio profondo che avete precedentemente portato a 180°C.
Salate
solo all’ultimo o servite con della salsa di soia

Instagram
Send this to a friend