RISOTTO CARCIOPOMODOROSO COI SALTAREI E OLIO AL BASILICO

Con
questa ricetta partecipo al concorso “Tutti cuochi per te”
con i prodotti Ponti.

Per
votarmi cliccate
qui!!!!!!
 

Quando
ho letto riso+Adriatico ho pensato subito ad un risotto della
tradizione che ho potuto gustare in Veneto.

La
prima volta ero abbastanza scettica,ma all’assaggio sono rimasta
davvero folgorata.
Così
ho deciso di trasformare un piatto semplice in un piatto da chef….e
spero di esserci riuscita.
Per
questo piatto ho poi prestato particolare attenzione alle materie
prime.
Per
quanto riguarda il riso,anche se la tradizione prevedeva un vialone
nano, ho voluto usare un riso che legasse di più come l’Arborio e
soprattutto Italiano come GliAironi, un riso di elevata qualità,La
pilatura artigianale a pietra garantisce una sbramatura leggera del
chicco, che mantiene le sostanze nutritive presenti nella parte
esterna, responsabili del gusto e della tenuta alla cottura del riso.
La
lavorazione in singoli lotti e la conservazione sottovuoto
garantiscono lo stoccaggio di partite sempre freschissime e omogenee.
La
produzione infine è rigorosamente selezionata per colore, purezza e
dimensioni dei chicchi.
Per
il pesce ho acquistato il pescato di giornata direttamente da Goro.
In
fine olio evo e Chardonnay di produzione propria,basilico del balcone
e prodotti Ponti.
RISOTTO
CARCIOPOMODOROSO COI SALTAREI E OLIO AL BASILICO
Ingredienti:
200
g di saltarei freschi
180
g di riso Arborio GliAironi
1
cipollotto
½
bicchiere di Chardonnay di collina vicino al mare
10
foglie di basilico
olio
evo
brodo
vegetale
semola
rimacinata di grano duro
olio
per friggere (io ho usato quello di mais)
Tritate
il cipollotto e mettetelo ad appassire in una casseruola con un filo
d’olio.
Dopo
qualche minuto aggiungete il riso e fatelo tostare, sfumate con il
vino.
A
questo punto aggiungete il brodo vegetale un pochino per volta, fino
a portare il riso a cottura.
Intanto
scolate i carciofini e i pomodori dal loro olio e tagliateli al
coltello.
Quasi
a cottura ultimata del riso aggiungete questo battuto.
Lasciatelo
leggermente morbido e mantecate con un filo d’olio a crudo e regolate
di sale e pepe.
Intanto
in un altro tegame versate l’olio per frittura e portatelo a
temperatura, infarinate i saltarei, eliminate la farina in eccesso
passandoli in un setaccio.
Friggete
fino a doratura,scolateli ed eliminate l’eccesso su carta assorbente,
non salate fino all’ultimo per non perdere la croccantezza.
Per
olio al basilico frullate 10 foglie di basilico con mezzo bicchiere
d’olio con un pinipimer.
Assemblate
il piatto.

 

Questa
ricetta mi ha dato enormi soddisfazioni per gli accostamenti di sapori
contrastanti(grasso,acido) e le consistenze (morbido e croccante
della frittura).
Instagram
Send this to a friend