CARBONARA DI MARE TIEPIDA

L’altro
giorno,dopo anni,sono riuscita a tornare al mercato di mezzo di
Bologna, una cornice bellissima della città dove si rincorrono
colori,voci e sapori di questa città.
Se
passate da Bologna vi invito a farci un salto.
Proprio
in queste strette vie sorge Eataly,all’interno di Ambasciatori.
“Eataly
è il più grande centro enogastronomico del mondo: un modello
originale di mercato in cui i prodotti di alta qualità della
tradizione agroalimentare italiana non si comprano solo, ma si
consumano e si studiano. E’ un luogo che unendo vendita,
ristorazione e cultura seleziona e offre le eccellenze
enogastronomiche del nostro Paese.
IL
MANIFESTO DI EATALY
L’obiettivo
che Eataly si pone è provare a percorrere una nuova via nel sistema
della distribuzione alimentare e della commercializzazione dei
migliori prodotti artigianali, ispirandosi a parole chiave quali
sostenibilità, responsabilità e condivisione. Eataly vuole
dimostrare che esiste la possibilità di offrire a un pubblico ampio
cibi di alta qualità a prezzi sostenibili comunicando, al tempo
stesso, i criteri produttivi, il volto e la storia di tanti
produttori che costituiscono il meglio dell’enogastronomia
italiana.”
Non
potevo non perdermi tra gli scaffali ricchi di prodotti
selezionati…sono uscita con Il Riso Aironi,anche selvatico,2
confezioni di testaroli della Lunigiana (che presto vi proporrò), e
un pacco di Tonnarelli trafilati al bronzo.
I
Tonnarrelli non li avevo mai mangiati,sono una pasta tipica romana,
che Alessandro Borghese ha reso famosi nelle sue trasmissioni, perchè
proposti spesso nelle sue ricette.
Girando
poi tra i banchetti, ho notato i cannolicchi,non li vedevo da anni,da
quando ero una bambina, così visto il prezzo,ne ho acquistati un
pochino, ed ho avuto l’ispirazione per fare questo piatto a cui
pensavo da tanto,ma che volevo rendere unico

CARBONARA
DI MARE TIEPIDA
Ingredienti
per 2:
20
cannolicchi
1
barattolino di uova di salmone
1
tuorlo
1
limone
prezzemolo
fresco
olio
evo
tonnarelli
trafilati al bronzo
Mettete
a bagno i cannolicchi in acqua fredda e sale. Dopo circa 2 ore
apriteli e ed estraete il mollusco eliminando il budellino con la
sabbia. Mettete ancora a bagno per eliminare tutta la sabbia e
scolate.
Frullate
con un minipimer un tuorlo,le uova di salmone,1 cucchiaio d’olio e
1/4 di limone spremuto.
Mettete
in una terrina ed aggiungete un battuto di cannolicchi,la buccia
grattugiata del limone e prezzemolo. Regolate di sale e pepe.
Cuocete
la pasta e scolatela nella terrina,mescolate bene e condite con un
filo d’olio a crudo…..una bontà!!!!

Instagram
Send this to a friend